28 Aprile 2004

IERI LA PRESENTAZIONE, «ITALIA DEI VALORI» SOSTIENE SERGIO VEDOVATO


Di Pietro: «Un voto utile in Provincia e in Europa»
Maria Paola Arbeia
VARALLO POMBIA
Arriva Antonio Di Pietro con i colleghi europarlamentari Diego Novelli e Giorgio Calò di «Italia dei Valori» a dare man forte alla coalizione di centrosinistra che sostiene Sergio Vedovato per la presidenza della Provincia. Di Pietro sceglie: il primo saluto elettorale va al territorio, lontano dai palazzi, per poi conquistare Palazzo Natta e confermare i seggi in Europa.
Ieri mattina l’incontro in Municipio a Varallo Pombia con amministratori locali, sostenitori e cittadini fans. «Italia dei Valori» segue da tempo la battaglia dell’Ovest Ticino con il comitato popolare (Covest) contro espansioni e illegalità di Malpensa. Tra gli esponenti del Covest ieri c’erano il presidente Gianpietro Fanchini, il vice Marco Grazioli, Giovanni Lancellotti, Renzo Tognetti e altri ancora. Alcuni sono candidati alle provinciali.
A Oleggio si era tenuta un’affollata assemblea, sempre con Di Pietro e eurodeputati dei Verdi, per proseguire l’impegno che ha portato all’avvio della procedura d’infrazione contro il Governo Berlusconi su Malpensa. Di Pietro prima e Vedovato poi hanno ribadito: «Con l’impegno contro l’espansione illegale di Malpensa, e non il blocco perchè non è questo che si vuole, si lavorerà anche per il controllo su tutto il territorio e il rispetto della legalità». Novelli ha ricordato che nell’83 si rivolse alla Procura di Torino per illeciti che sfociarono in arresti anche di suoi colleghi amministratori: «Ma la questione morale è sempre stata al centro del mio operato politico. Mi ripresento anche per aiutare i giovani ad avere riferimenti, ad impegnarsi». Renzo Tognetti, coordinatore novarese della lista: «Alla base abbiamo tutti la volontà di difendere i diritti delle comunità e lo sviluppo sostenibile».
Vedovato conferma quanto detto nella serata a Bellinzago: «Prenderò contatti con i candidati della provincia di Milano: occorre costruire prima un chiaro percorso che, su infrastrutture e progetti che riguardano pure il Novarese, sia proficuo ma tuteli le nostre comunità. Ricordo che è stato il centrosinistra l’artefice di un federalismo moderno, condiviso e democratico, dando un ruolo più forte e autonomo alle Province». Di Pietro, dopo riflessioni sulla guerra critiche verso il Governo e drastiche sul terrorismo, ha spiegato perchè con Achille Occhetto l’alleanza funziona e chiede «un voto utile con assoluta priorità al centrosinistra affinchè si rompa la catena di prevaricazioni e interessi personali e si innestino governi sani e trasparenti a tutti i livelli».
I candidati di «Italia dei Valori» per le provinciali con Vedovato (alcuni in più collegi) sono: Maurizio Beltrami, Renzo Tognetti, Marco Grazioli, Giovanni Lancellotti, Marco Grazioli, Enrico Lantieri, Flovio Allegrini, Ezio Pollastro, Sabrina Pessa, Claudio Saltarin, Antonietta Tranchese, Giovanni Anchisi, Maurizio Polacchini, Daniela Mazzuchelli, Enrico Vicari, Enrico Finotello, Claudio Santarin, Marco Bellaguardia.